OPPORTUNITÀ DI VITA

Rendiamo possibili salute ed emancipazione delle donne

Per le comunità rurali della nostra filiera produttiva non è sempre facile usufruire di un’adeguata assistenza sanitaria, per la mancanza di disponibilità nella struttura sanitaria più vicina o a causa di barriere sociali e norme culturali che complicano l’accesso ad essa.

 

Ciò non ha conseguenze negative solo sulla salute delle donne: come emerso dalle nostre TCNA, è una situazione che mette a dura prova anche le finanze familiari, in quanto gli elevati tassi di malattia e fertilità riducono la produttività e si traducono in un reddito inferiore. Collaboriamo con partner in Kenya, India e Sud Africa per sensibilizzare sulle problematiche sanitarie e migliorare l’accesso ai servizi, in particolare quelli relativi a educazione sessuale e metodi contraccettivi.

In Kenya, dal 2016 Twinings collabora al progetto HERhealth di BSR. Con il supporto di educatrici sanitarie della comunità, il progetto ha fornito a migliaia di braccianti e coltivatrici del tè informazioni su educazione sessuale e metodi contraccettivi, infezioni sessualmente trasmissibili, igiene mestruale, cura prenatale e postnatale, nutrizione e malattie non trasmissibili.

 

Abbiamo assistito a notevoli miglioramenti nell’uso dei metodi contraccettivi, nelle conoscenze sulla trasmissione di HIV da madre a figlio e abbiamo registrato un aumento della tendenza a richiedere assistenza alle strutture sanitarie. Ciò non favorisce solo condizioni di salute femminile migliori, ma permette anche alle donne di vivere all’insegna dell’emancipazione. Ne derivano vantaggi anche per le piantagioni: meno assenteismo, maggior produttività e migliori rapporti tra braccianti e responsabili.

 

Abbiamo inoltre collaborato con produttori e con HERproject di BSR alla promozione della richiesta di investimenti per la salute femminile sul luogo di lavoro, con l’organizzazione congiunta di workshop finalizzati a incoraggiare i produttori a implementare tale approccio nei loro sistemi e nelle loro procedure.

L’accesso ai servizi sanitari è un’altra area di attenzione strategica. Abbiamo collaborato con partner locali in Kenya, India (Darjeeling) e Sud Africa per raggiungere comunità remote della nostra filiera produttiva con cliniche mobili, al fine di garantire un accesso pratico e adeguato ai servizi sanitari, con particolare attenzione per le esigenze sanitarie femminili.

 

In Kenya abbiamo inoltre lanciato un innovativo modello pilota con partner locali e il progetto SHOPS Plus finanziato da USAID per aumentare l’accesso ai servizi sanitari per le coltivatrici del tè. Il progetto ha visto la collaborazione di partner pubblici e privati per la ristrutturazione e il supporto di una struttura sanitaria locale e ha sostenuto un gruppo locale femminile per risparmi e prestiti. Tale gruppo investe una parte dei ricavi nella struttura e collabora alla supervisione della stessa per assicurarsi che possa rispondere alle esigenze della comunità.

È fondamentale che le aziende assumano impegni pubblici e misurabili, come ha fatto Twinings, per rispondere alle esigenze sanitarie essenziali delle donne nelle catene di approvvigionamento. In Kenya e in India - attraverso l'impegno di Twinings - oltre 100.000 lavoratrici riceveranno entro il 2023 un’educazione riguardo alla salute riproduttiva e avranno accesso a servizi fondamentali per la libertà personale, la resilienza economica e l'avanzamento professionale. Speriamo che molte altre aziende facciano altrettanto. ”

Seema Jalan

Direttore Esecutivo di Universal Access Project

I nostri risultati

  • Coinvolgimento di oltre 100.000 donne della nostra filiera produttiva in iniziative per il miglioramento della loro salute.

  • Coinvolgimento di oltre 37.000 donne nel progetto HERhealth in Kenya.

  • Il 100% delle donne che hanno partecipato al progetto HERhealth sono ora in grado di citare un metodo contraccettivo (prima era solo il 30%), il 77% ha conoscenze sulla trasmissione dell’HIV da madre a figlio (prima era solo il 9,5%) e l’86% è in grado di citare tre o più fattori di rischio di una gravidanza (prima era solo l’11%).

  • Ristrutturazione del Consultorio Chepsire nell’ambito di un innovativo modello pilota per aumentare l’accesso ai servizi sanitari nelle aree di coltivazione del tè in Kenya e non solo.

La storia di Irene

Irene, mamma di tre bambini e raccoglitrice di tè, vive in Kenya.

 

Ho dato alla luce i miei tre figli uno dopo l'altro e ciò ha avuto un impatto sulla mia salute e causato bassa produttività sul posto di lavoro. Ero determinata nel voler trovare un modo per smettere di rimanere incinta perché mi indeboliva ed era gravoso per la mia famiglia.”

 

Grazie al programma HERhealth, Irene ha acquisito nuove competenze e conoscenze che le hanno permesso di parlare a suo marito dei metodi contraccettivi. Oggi Irene utilizza un metodo contraccettivo adatto a lei e, insieme a suo marito, ha deciso di non avere altri figli.

ALTRI ARGOMENTI CHIAVE