OPPORTUNITÀ DI VITA

Protezione di donne e ragazze

Le donne costituiscono la maggior parte della forza lavoro nei giardini del tè e nelle piccole piantagioni, ma spesso corrono il rischio di subire discriminazioni, molestie e talvolta anche violenze. Una delle nostre priorità principali è far sì che le donne che fanno parte della nostra filiera produttiva vivano e lavorino in un ambiente sicuro, positivo e che permetta loro di essere autonome e di prosperare.

 

Il nostro programma Sourced with Care è operativo in Assam e Darjeeling con l’obiettivo di creare un ambiente più sicuro per donne e ragazze, rendendole emancipate e in grado di gestire tali situazioni e promuovendo comportamenti e rapporti all’insegna della parità di genere.

Dal 2010, in collaborazione con l’UNICEF, abbiamo istituito gruppi per ragazze adolescenti in 63 giardini del tè in Assam, in India, per affrontare una serie di problematiche che riguardavano le giovani donne che vivono nelle piantagioni di tè. I gruppi rappresentano un ambiente di protezione in cui le adolescenti e le giovani donne possono conoscere i loro diritti e parlare di tematiche importanti in tutta sicurezza, tra cui abuso di alcol e sostanze stupefacenti, prevenzione della violenza domestica, matrimoni di minori, violenza di genere ed elevati tassi di abbandono scolastico.

 

Oltre a ciò, le adolescenti hanno la possibilità di partecipare ad attività di formazione sulle competenze per la vita, formazione tenuta da persone della comunità e visite a istituzioni di servizi e governative per poter acquisire gli strumenti necessari per proteggere sé stesse e le loro coetanee da tutte le forme di violenza e avere accesso a opportunità migliori.

Ci stiamo inoltre adoperando per formare il personale che gestisce le piantagioni del tè e rafforzare il ruolo dei comitati dei braccianti di Assam e Darjeeling. Nell’ambito di tale formazione, intendiamo permettere ai braccianti di prevenire e rispondere a molestie sessuali e violenza di genere, nonché di promuovere nella comunità più comportamenti e rapporti all’insegna della parità di genere. Stiamo anche sviluppando un modulo di formazione online che verrà implementato in tutta la nostra filiera produttiva.

 

Il nostro obiettivo è certamente prevenire la violenza di genere, ma dobbiamo anche adottare un approccio corretto che ci consenta di individuare eventuali violazioni. Si tratta di questioni molto difficili da portare alla luce, in quanto le vittime talvolta si vergognano di parlare o temono conseguenze. Nel 2021 abbiamo avviato un progetto pilota nell’ambito della nostra TCNA per trovare nuovi metodi che ci consentano di individuare meglio i casi di violenza di genere o molestie che avvengono nella nostra filiera produttiva.

I nostri risultati

  • Coinvolgimento di oltre 34.000 giovani donne in interventi incentrati su emancipazione e protezione dei minori in Assam.

  • Partecipazione di oltre 15.000 adolescenti a iniziative per lo sviluppo di competenze per la vita.

  • Negli ultimi tre anni, il 68% delle giovani che avevano abbandonato gli studi si sono nuovamente iscritte e sono stati evitati 65 matrimoni di minori.

  • Formazione delle persone responsabili di 20 giardini del tè in materia di prevenzione e risposta a molestie sessuali e violenza di genere.

La storia di Hina

Dopo aver partecipato a diversi incontri del suo gruppo locale per ragazze adolescenti, Hina ha convinto i suoi genitori che non era pronta a sposarsi e che doveva invece portare a termine gli studi.

 

Adesso Hina è diplomata e frequenta corsi di computer in una città vicina, insegna ai bambini della sua comunità e il suo sogno è diventare estetista.

ALTRI ARGOMENTI CHIAVE