OPPORTUNITÀ DI VITA

L’emancipazione economica femminile

Se le donne ottengono parità ed emancipazione, ciò ha conseguenze positive sulla salute e sull’istruzione dei loro figli, sulle condizioni di vita delle loro famiglie e della società nel complesso. Aiutiamo le donne che fanno parte delle comunità del tè a costruirsi un futuro migliore offrendo loro formazione in materia finanziaria, su competenze professionali e imprenditorialità.

Dal 2017, Twinings collabora con CARE International per l’emancipazione delle comunità nei giardini del tè dello Sri Lanka attraverso l’istituzione dei Forum per lo Sviluppo delle Comunità (Community Development Forums, CDF). I CDF promuovono nuovi canali di comunicazione, permettendo così ai braccianti di confrontarsi con i datori di lavoro in caso di lamentele e facendo sì che le aziende si assumano le proprie responsabilità.

 

I CDF favoriscono inoltre la creazione di nuove opportunità di reddito per donne e giovani nei giardini del tè grazie alla messa a disposizione di microprestiti e formazione su attività che generano reddito al fine di migliorarne i mezzi di sostentamento, ad esempio allevamento di bestiame da latte e pollame, coltura consociata, coltivazione di un orto domestico e coltivazione di funghi.

 

Grazie al programma Sourced with Care, valutiamo anche i molti ostacoli che le donne si trovano ad affrontare. Ad esempio, dopo il lavoro le donne spesso devono occuparsi della famiglia e della casa, pertanto le sessioni di formazione devono tenersi durante l’orario di lavoro, per far sì che abbiano le stesse possibilità di frequentarli degli uomini. In tal modo, i fornitori acquisiscono consapevolezza dei problemi specifici delle donne promuovendo pratiche e sistemi che ne favoriscono l’emancipazione.

In Guatemala, il paese da cui proviene il nostro cardamomo, le donne in particolare devono affrontare ostacoli come il limitato accesso a opportunità economiche, bassi livelli di istruzione, disparità di accesso ai servizi fondamentali, matrimoni precoci e gravidanze in età adolescenziale, tutti aspetti che limitano lo sviluppo ad Alta Verapaz. Un aspetto fondamentale del nostro progetto Mercy Corps in Guatemala è l’offerta di supporto ai promotori dell’agricoltura e, dal momento che il 45% di essi è costituito da donne, è fondamentale dimostrare come la loro capacità sia utilizzata al massimo potenziale. Il progetto, che applica il metodo “gruppo per risparmi e prestiti” di Mercy Corps, promuove inoltre l’inclusione finanziaria delle donne e sostiene le famiglie nell’adozione di una cultura finanziaria fondata sui risparmi familiari.

I nostri risultati

  • Sostegno a 56 giovani donne per la costituzione e lo sviluppo di piccole imprese offrendo loro microprestiti e formazione su gestione e rendicontazione finanziaria.
  • Costituzione di 13 gruppi di risparmio formati da 277 donne (principalmente madri) che si incontrano una volta alla settimana e ricevono mensilmente formazione finanziaria e imprenditoriale in Guatemala.

  • Grazie al nostro progetto con l’UNICEF in Assam, 50.910 madri sono riuscite ad aprire conti di risparmio, cosa che ha permesso loro di gestire i pagamenti per l’istruzione dei figli e di rispondere alle esigenze della loro famiglia.

La storia di Ruvani

Ruvani, 24 anni, lavora saltuariamente in un giardino del tè in Sri Lanka. Desiderava avviare un’attività propria ma, come molte braccianti del tè dello Sri Lanka, non possedeva un documento d’identità che le consentisse di richiedere un prestito a un istituto finanziario. Attraverso il Forum per lo Sviluppo delle Comunità istituito nella piantagione, Ruvani ha potuto ricevere un microprestito ad un tasso di interesse dello 0% e formazione in materia, grazie a cui ha avviato un’attività di vendita di generi alimentari e tè.

 

È stata la prima volta che ho frequentato un corso di formazione nella mia vita. Questi corsi mi hanno dato la possibilità di comprendere concetti come contabilità, profitti e perdite, tenuta dei registri, e sono sicura che saranno molto utili per lavorare nella nostra piccola impresa ... Tutto ciò ha anche alimentato la mia autostima."

Ruvani

ALTRI ARGOMENTI CHIAVE